nella scure dei tagli che il Governo anche la Polizia Stradale di Potenza

E’ un vero e proprio smantellamento, quello che il governo Renzi sta pensando di attuare, forse già entro fine marzo, nel progetto di riorganizzazione dei servizi speciali. Infatti per quanto riguarda la Polizia Stradale, si passerebbe da 407 presidi a 373, con la soppressione di 29 uffici e l’accorpamento di 5.

“La spending review imposta dall’esecutivo, intende così far fuori presidi e caserme di polizia, carabinieri e guardia di finanza” dichiarano la portavoce del M5S alla Camera Mirella Liuzzi e il portavoce M5S al Comune di Potenza Savino Giannizzari “nei testi circolati al Viminale si parla di soppressioni, accorpamenti, allargamenti e declassamenti, al fine di conseguire “risparmi utili”. Al vaglio la chiusura di centinaia di sedi e presidi in tutta Italia. Con i tagli, si intende colpire infatti reparti che forniscono un supporto particolare di controllo”.

Proprio sui tagli della Stradale, i colpi della scure si avvertirebbero anche in Basilicata, dove si vorrebbe chiudere l’intero Compartimento della Polstrada, affidando di fatto la Lucania al controllo della stradale campana. “Una decisione inaccettabile, un arretramento dello Stato per il controllo del territorio a cui non possiamo che opporci. La Basilicata ha, negli ultimi anni, subito già numerosi smembramenti e accorpamenti, dalla chiusura del Tribunale di Melfi, già più volte denunciata dal M5S, alla Direzione Regionale delle Poste, fino al Distretto Militare. D’altra parte il risparmio che si otterrebbe con la chiusura del Compartimento della Polizia Stradale della Basilicata, sarebbe ininfluente, essendo la caserma di proprietà demaniale come indicato anche dal SAP lucano”.

Sarebbe un’incredibile sconfitta per la politica che “concludono i portavoce del M5S “invece di tagliare le proprie spese, guarda altrove, tagliando risorse alla sicurezza per i cittadini, con inevitabili e prevedibili conseguenze per le nostre città, oltre che per il personale occupato nelle strutture di controllo. Il loro trasferimento ad altri uffici e mansioni, causerebbe infatti una perdita in termini di competenza ed esperienza acquisita negli anni”.

Il M5S, anche a seguito delle numerose interpellanze degli agenti di Polizia Stradale del territorio lucano, sta chiedendo in questi giorni al Ministro Alfano che sia fatta chiarezza sul progetto annunciato, affinché possa essere presentato, analizzato e discusso nelle Commissioni ed in Parlamento.

Aggiungi un commento

Categorie: Basilicata, Comunicati, Primo piano
Tag: