basilicata, Blog, eventi

Incontro con gli studenti di Ferrandina

Stamattina ho partecipato ad un incontro con gli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale “F. Cassola” di Ferrandina (Mt) che si è tenuto a Montecitorio in relazione alle giornate di formazione sviluppate dalla Camera, durato poco più di un’ora. A questo appuntamento erano stati invitati tutti i Deputati della Regione Basilicata ed eravamo presenti io e Roberto Speranza che si è trattenuto per una quindicina di minuti.

L’incontro è stato pensato dalla Camera per aprire un confronto tra gli studenti e Deputati, lasciando spazio ad un dibattito aperto.

I ragazzi hanno formulato molte domande inerenti la Basilicata quali: l’assenza di lavoro, la crisi economica, l’inarrestabile migrazione dei giovani, l’inquinamento del nostro territorio, le risorse agricole e turistiche, il trasporto ad alta velocità, i tagli alla scuola pubblica.

Le risposte che ho dato, hanno sicuramente evidenziato le nette differenze della visione di bene comune per la nostra Regione che c’è tra il M5S e gli altri partiti, in particolare quando abbiamo affrontato il tema petrolio: da una parte i partiti che continuerebbero a svendere per pochi spiccioli la nostra terra, dall’altra il M5S che immagina una Regione che non mette “in saldo” la salute dei cittadini e le sue risorse naturali.

Infatti ho parlato di acqua pubblica (e pulita!), di agricoltura a km0 e delle altre infinite risorse della nostra terra che mai potrebbero conciliarsi con lo sciacallaggio delle compagnie petrolifere o comunque idee di sviluppo industriale che si sono rivelate fallimentari (ad esempio, il Centro oli di Viggiano, il salottificio e la Ferrosud a Matera, la liquichimica a Tito scalo).

Sui trasporti, ho spiegato le proposte del M5S, ho raccontato dell’incontro con Moretti e della mancanza di intermodalità della Stazione di Ferrandina e più in generale dell’assenza di una rete di trasporti nella nostra Regione. Sull’istruzione, ho spiegato gli emendamenti del M5S proposti in Aula per la scuola Pubblica in relazione al decreto istruzione votato qualche giorno fa.

Un incontro interessante con spunti di riflessione importanti che sarebbero tema di grande dibattito anche per i politici locali.

Concludo con una nota ironica: penso che se a 18 anni avessi avuto la possibilità di incontrare i parlamentari lucani di questi tempi, le mie domande sarebbero state un po’ più “cattive”… 🙂

Trackbacks / Pings

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dal 18/06/2014: n. 1.197 visite per questo post.